Ho pensato tanto a cosa scrivere in questi giorni e niente mi sembrava degno di essere pubblicato perché al silenzio delle nostre città, fa eco un eccesso di parole su social, radio e tv. La cultura digitale però può aiutare a migliorarci o comunque farci svagare per quanto possibile.

Dopo molte riflessioni ho deciso di fare un piccolo riepilogo di alcune delle tante iniziative che ci vengono offerte per occupare il tempo da trascorrere nelle nostre case.

Certo, alla base di tutto, è necessario possedere gli strumenti e quindi una connessione ad internet ed un computer o una televisione che si può connettere alla rete.

Sul sito “Solidarietàdigitale.agi.gov.it” del Ministero dell’innovazione tecnologica e digitalizzazione trovate l’elenco completo di tutte le iniziative che spaziano dall’intrattenimento, a corsi online e molto altro. Questo sito raccoglie tutte le proposte offerte gratuitamente per aiutare ad affrontare più serenamente l’isolamento.

Ci sono anche numerose opportunità di formazione, in ambito digital, sicurezza, privacy e altro.

Io però, in questo articolo mi voglio concentrare sull’intrattenimento e sulla cultura digitale.

Musei e cultura

Per quanto riguarda l’estero:

– Il Louvre di Parigi permette dei tour virtuali, anche per ammirare la Monnalisa.

A questo link (clicca qui) potete vedere l’offerta del museo.

– Il Van Gogh Museum di Amsterdam permette una serie di attività per tutti (adulti e bambini).

Io non ho figli, ma ho comunque scaricato i disegni da colorare che ritraggono i quadri dell’artista, che per inciso, è uno dei miei preferiti, e mi sono goduta il tour virtuale del museo.

Di seguito il link (clicca qui)

– Tantissimi altri musei del mondo consentono attività e visite virtuali e vi lascio il link al riepilogo fatto dal sito “Sky tg 24” dove vengono elencati:

Tornando in Italia, anche qui l’offerta è molto vasta e la trovate elencata sempre nel link di Sky Tg 24, ma nello specifico segnalo: i Musei Vaticani, la Galleria degli Uffizi, la Pinacoteca di Brera e il Museo Egizio.

Anche il mondo del teatro si è mosso e molti hanno messo a disposizione spettacoli da vedere online.

Il Piccolo Teatro di Milano mette a disposizione tramite il suo canale tv online, spettacoli, interviste, conferenze e tanto altro.

Trovate tutta l’offerta sul sito del Piccolotv.

Un’iniziativa simile è stata lanciata anche dal Teatro San Carlo di Napoli e a questo link trovate tutte le informazioni.

Sport e tempo libero

Sono davvero numerose e capillari le iniziative per stare vicino a chi vuole fare sport nei limiti di quanto permettono le mura domestiche.

Nel mio caso, sto continuando a seguire le mie lezioni di danza e di yoga anche online grazie alla fantastica direttrice della mia scuola che non si è data per vinta e ha trovato un sistema per condividere a distanza la nostra passione.

Sempre la mia scuola, mette a disposizione di tutti (anche non iscritti), delle “pillole di fitness” di mezz’ora da seguire online e trovate tutte le info sulla pagina facebook di Arteka.

Cultura digitale
Foto presa dal profilo Facebook dell’A.S.D. Arteka

Anche sulla pagina facebook di Milanosport trovate molti tutorial e video per fare esercizio.

Sicuramente a livello territoriale ognuno di voi potrà trovare la soluzione adatta alle proprie esigenze.

Libri

Molte case editrici mettono a disposizione titoli del loro catalogo da scaricare.

Ve ne elenco giusto qualcuna:

– Skylabstudio mette a disposizione un elenco di titoli di classici da scaricare gratuitamente (clicca qui);

– Il Gruppo Mondadori aderisce all’iniziativa, ma per farlo dovete essere in possesso di un’identità digitale SPID;

– Sergio Bonelli Editore mette a disposizione un fumetto al giorno per due settimane a scelta tra i suoi numerosi e famosi personaggi (Dylan Dog, Zagor, Tex, Mister No e tanti altri…).

L’iniziativa partirà lunedì 23 marzo alle ore 10 e proseguirà per 14 giorni. I lettori accedendo alla pagina internet dedicata all’iniziativa troveranno il file pdf del fumetto da scaricare. (clicca qui);

Cultura digitale
Foto presa dal sito della Sergio Bonelli Editore

– l’elenco completo degli editori aderenti lo trovate sempre sul sito di Solidarietà Digitale.

Per chi ama l’enigmistica, “La settimana enigmistica” permette di scaricare un numero della rivista dal proprio sito (clicca qui)

Infine vi segnalo che l’Unesco ha messo a disposizione il libero accesso alla Biblioteca Digitale Mondiale su Internet che comprende mappe, testi, foto, registrazioni e filmati di tutti i tempi e spiega in sette lingue i gioielli e i cimeli culturali di tutte le biblioteche del pianeta.

E’ un grande regalo per grandi e piccoli e vi lascio anche questo prezioso link (clicca qui).

Vi consiglio di visitarlo e lasciarvi ispirare con le tantissime proposte.

Solidarietà digitale

Questo periodo difficile passerà, non si sa quando però e la cultura digitale ci può venire in aiuto e, perchè no, essere uno spunto per migliorarci perchè una cosa è sicura: quando tutto questo finirà noi non saremo più le stesse persone di prima e sarebbe bello che fossimo persone migliori.

Buona vita a tutti!

Potrebbe interessarti leggere anche: “Looking for Monnalisa – In mostra a Pavia

8 Replies to “Cultura digitale ai tempi del Coronavirus”

  1. Che belle queste iniziative! Ho visto il fumetto di Bonelli con Dylan Dog che diceva “Giuda ballerino, state a casa” 😀 un’ottima occasione per visitare almeno virtualmente alcuni musei. Grazie per il post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *