“Ovunque sarai” di Olga Watkins

è un altro libro che ho ricevuto in dono tanto tempo fa, che è rimasto parcheggiato a lungo nella mia libreria e che finalmente sono riuscita a leggere grazie ai miei viaggi in autobus per andare e tornare dal lavoro.

Il caso vuole che si tratti di un’altra storia che si svolge durante la seconda guerra mondiale. Sarà che il periodo ha fatto sì che l’animo umano vivesse situazioni impensabili in contesti normali e che sono state immortalate in molti libri con tantissime sfaccettature diverse.

“Ovunque sarai” è’ una storia d’amore, una storia vera e forte.

E’ l’odissea di una giovane ragazza che si trova ad intraprendere un viaggio difficilissimo e lunghissimo per trovare e salvare il suo innamorato.

Una ragazza che si trova troppo presto ad affrontare prove molto dure e si scontra con la terrificante realtà della seconda guerra mondiale che scardina le vite di tutti, in un senso o nell’altro.

L’unica luce nella sua giovane vita è data dalla persona di cui pian piano si innamora.

Ecco, l’amore appunto, l’unico sentimento in grado di rendere così incoscienti da affrontare dei pericoli così grandi e di superarli abbandonandosi alla decisione del destino.

Queste due forze infatti, l’amore e il destino, sono i motori di questa storia semplice, ma straordinariamente coraggiosa.

E’ molto interessante anche il racconto della situazione politica nella zona tra Iugoslavia e Ungheria di quel tempo che consente di capire molti aspetti storici e strategici. Apprezzo sempre molto i romanzi che, oltre alla storia dei protagonisti, riescono a spiegarmi anche il contesto storico e geografico in cui sono ambientati.

OLGA WATKINS è nata nel 1923 a Sisak, nella ex Jugoslavia. Oggi ha 89 anni e vive in Inghilterra. 

Potete trovare maggiori informazioni a questo link

Ovunque sarai

Potrebbe interessarti leggere anche: “Clara Sànchez

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *