La settimana scorsa sono andata alla mostra di Harry Potter alla Fabbrica del Vapore – “Harry Potter The Exhibition”.

Volevo fare un post super dettagliato e super entusiasta da pubblicare sul blog, ma alla fine devo constatare che sono più le pecche che i motivi di entusiasmo.
Niente da dire sugli oggetti in mostra: ovviamente stupendi e molto ricchi, ma semplicemente mi aspettavo di più.
Forse è per questo motivo che non ho visto in giro resoconti e sento parlare più del fermento dell’attesa che del dopo-visita.
Con le tecnologie che ci sono oggi a disposizione, direi che si poteva fare moooooolto di più, soprattutto per coinvolgere i bambini.

Una discreta attesa all’inizio per la gag dell’ingresso e dello smistamento, ma ci può stare, soprattutto per i più piccoli, ma poi stop, più nulla.

Le luci sono scarse perciò gli oggetti sono male illuminati ed eventuali fotografie (rigorosamente senza flash) non vengono granché bene.
Gli oggetti di scena e le riproduzioni degli ambienti sono belle, ma fini a se stesse. Li guardi e finisce lì.
Il mio eccessivo entusiasmo fanciullesco che fuoriesce in queste situazioni, mi ha permesso di godere al meglio delle atmosfere e delle cose belle che mi circondavano, ma un mondo magico come quello di Harry Potter credo debba essere valorizzato meglio e si poteva fare davvero molto di più.

Il biglietto d’ingresso non è per nulla economico e uno si aspetta qualcosa di interattivo o di più coinvolgente. Filmati, ambientazioni, possibilità di interagire con qualche riproduzione di scenografia o oggetti di scena (ad esempio io avrei tanto voluto provare a fare qualche incantesimo con la bacchetta). Ce ne sono giusto due o tre, ma proprio poca roba.

Riponevamo le ultime speranze nello shop che effettivamente è ben organizzato e fornito di molte chicche, ma ragazzi che cifre!!!!
Obiettivamente gli stessi articoli su internet si trovano a prezzi molto inferiori.
Siamo entrati pieni di aspettative e siamo usciti abbastanza delusi.

Ribadisco che la mostra è bella, ma non vale il prezzo del biglietto e poteva essere molto migliore.

Voi ci siete stati? Come vi è sembrato?

Magari sono io che non ho colto l’essenza dell’esibizione…
Mi piacerebbe sentire punti di vista diversi dal mio così magari mi ricredo un pochino 🙂

Mi toccherà guardare di nuovo i film per rientrare un po’ nell’atmosfera che questo mondo magico sa regalare nell’attesa di andare a vedere i parchi tematici a Londra e negli States.

p.s. piccolo consiglio, se volete risparmiare qualche euro, comprate il biglietto al box office direttamente in loco così evitate le spese di prevendita e commissioni varie.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *