Qualche settimana fa vi ho parlato di Villa Mezzabarba e del grande traguardo raggiunto dall’amministrazione comunale di Borgarello insieme a tutti coloro che li hanno sostenuti nel perseguire questo sogno. (leggi qui)

Sabato 23 settembre 2017

c’è stata l’inaugurazione ufficiale della Villa e la sua simbolica restituzione alla collettività.
Un evento che non potevo assolutamente perdere, anche perché in tutti i miei anni vissuti a Borgarello, ho avuto pochissime occasioni per visitare l’edificio.

La cerimonia è iniziata alle 17,30

con la benedizione di don Matteo. A seguire i discorsi di Giorgio Boatti (giornalista e scrittore), Luca Rinaldi (sovrintendente ad archeologia, paesaggio e Belle arti), ma soprattutto quello di Nicola (il nostro sindaco) che ha fatto trasparire la gioia e la soddisfazione di tutti quelli che ci hanno creduto e che hanno speso tempo ed energie per arrivare fin qui.

Questa ai miei occhi non è solo l’acquisizione di un bene storico e utile per tutta la comunità, ma è senza dubbio un esempio di buona amministrazione. Una prova tangibile che esistono ancora persone mosse da buoni propositi e che lavorano per il bene di tutti.
Non è un mistero che io sia molto affezionata a Nicola e a tutta la sua squadra perché li conosco e prima di essere amministratori pubblici, sono belle persone che mettono passione in quello che fanno e i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Borgarello

La villa sabato era piena di gente, molti venuti anche da fuori paese e vedere finalmente questo luogo vivo e allegro è stato davvero bello.
Per la prima volta ho vagato curiosa per gli scaloni, per le stanze e i corridoi. Ora sono vuote ovviamente, ma è qui che comincia il bello. Bisognerà riempirle con le idee, la volontà e l’entusiasmo di tutti e io sono certa di volerne fare parte.

Ho avuto la fortuna di vivere per anni in una casa di fronte alla villa e vederla ogni giorno affacciandomi al balcone. Per una volta, la situazione si è invertita ed ho avuto l’onore di guardare casa mia dal balcone centrale e sarò sincera, mi sono emozionata.
Sono salita da sola, in un momento di relativa calma, e mi sono goduta l’attimo.
Forse per un’abitante del paese questo giorno ha un valore più intenso, ma spero che da oggi in poi, chiunque avrà la possibilità di visitarla, si possa emozionare come è successo a me.

Borgarello

Se vi capitasse di passare da Borgarello,

sappiate che oltre alla splendida villa, c’è anche la preziosa cascina Colombina. Una vecchia cascina detta “Il castello di Borgarello”.
Ad occhi distratti può sembrare una semplice cascina come ce ne sono tante, ma basta concedersi una delle visite guidate che spesso vengono organizzate al suo interno per scoprire un luogo affascinante e pieno di storia.

Non lasciatevi ingannare dalle dimensioni ridotte del paese. Borgarello è un luogo speciale e pieno di posti caratteristici. Andate a fare visita alla Certosa e poi fateci un salto così per avere una visione completa del territorio.

Vi aggiornerò anche di tutte le future iniziative che finalmente partiranno e andranno ad arricchire la storia di questo piccolo angolo di mondo che rappresenta le mie radici più profonde.

Se volete leggere altri articoli sulla Villa Mezzabarba li trovate qui:

Villa Mezzabarba – il sogno si è avverato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *